Regolamento “SEZIONE SOCI GIOVANI” della SIB
(approvato dal CD del 13 dicembre 2019)


Come definito nel Regolamento della Società Italiana di Biochimica e Biologia Molecolare, vengono considerati Soci Giovani i laureati in regola con il pagamento della quota sociale della SIB che non abbiano raggiunto nell’annualità precedente l’età di 35 anni e che, nel contempo, non abbiano una posizione permanente in Università o Enti di ricerca pubblici o privati. Rientrano in questa definizione anche le seguenti posizioni universitarie: dottorandi di ricerca, assegnisti di ricerca, borsisti di ricerca, specializzandi, ricercatori a tempo determinato con età inferiore a 35 anni.
La Sezione è composta da tutti i Soci Giovani ed è rappresentata da un Comitato composto da massimo sette Soci Giovani i cui nominativi sono proposti al Consiglio Direttivo da ognuno dei sette Gruppi Scientifici della SIB che li sceglie attraverso una consultazione dei Soci Giovani aderenti a ciascun Gruppo Scientifico. La consultazione viene effettuata, anche telematicamente, dai rispettivi B dei Gruppi.
Il Comitato viene nominato a seguito dell’elezione dei Coordinatori dei Gruppi Scientifici della SIB. In analogia a quanto in vigore per il Consiglio Direttivo e per i Coordinatori delle Sezioni e dei Gruppi Scientifici, il mandato dei componenti del Comitato ha la durata di due anni ed è rinnovabile una sola volta.
Il Comitato elegge al suo interno a maggioranza un Coordinatore che assegna poi specifiche deleghe a ciascun componente.
Sono compiti del Comitato:

1) informare periodicamente delle attività in fieri della Sezione sia il Consiglio Direttivo che i Coordinatori dei Gruppi e delle Sezioni Regionali ed Interregionali per la realizzazione di proficue collaborazioni;

2) avanzare proposte al Consiglio Direttivo per la partecipazione della Sezione Soci Giovani all’interno delle iniziative scientifiche nazionali ed internazionali organizzate dalla SIB;

3) elaborare strategie di diffusione delle informazioni e partecipazione alle attività dei Gruppi Scientifici e delle Sezioni Regionali ed Interregionali della SIB;

4) elaborare strategie di diffusione delle informazioni e partecipazione alle iniziative scientifiche dedicate alle Sezioni Giovani organizzate da altre società scientifiche nazionali o internazionali;

5) avanzare proposte per la realizzazione delle iniziative e fornire pareri sui punti precedenti al Consiglio Direttivo della SIB;

6) presentare al Consiglio Direttivo entro il 31 dicembre di ogni anno il proprio piano di attività per l’anno successivo e una relazione sulle attività svolte